Collateral Beauty 

“Amore, Tempo, Morte. Cominciamo da qui.”

-Howard

Titolo                    Collateral  Beauty

Anno                     2016

Regista                  David Frankel

Cast

Howard Inlet : Will Smith

Whit Yardsham : Edward Norton

Claire Wilson : Kate Winslet

Simon Scott : Michael Peña

Aimee Moore/”Amore”: Keira Knightley

Brigitte/”Morte”: Helen Mirren

Raffi/”Tempo”: Jacob Latimore

Madeleine : Naomie Harris

Durata                 96 min

Genere                 Drammatico/Fantastico

Trama

Il dirigente pubblicitario Howard Inlet è ridotto ad uno stato clinicamente depresso, borderline, solitario e suicida dopo la morte tragica della sua giovane figlia. I suoi amici, che lui ha allontanato, e partner commerciali Whit Yardsham, Claire Wilson e Simon Scott temono per la sua salute mentale così come per il futuro della loro azienda, dato che il comportamento irregolare di Howard è costato loro numerosi profitti e li ha lasciati sull’orlo del fallimento. L’unico modo che hanno per uscire da questa situazione è vendere l’azienda. A questo scopo i tre amici assumono un investigatore privato, Sally Price, per acquisire la prova che Howard è inadatto a gestire la società, l’unico modo, essendo socio in maggioranza e contrario alla vendita. Sally intercetta delle lettere che Howard ha diretto ai concetti astratti di Amore, Tempo e Morte. Whit, Claire e Simon assumono un trio di attori – Aimee, Raffi e Brigitte – che incontreranno Howard impersonando Amore, Tempo e Morte, rispondendo alle sue lettere. Sally registrerà un video di questi incontri e poi cancellerà digitalmente le sagome di Aimee, Raffi e Brigitte per far apparire Howard mentalmente squilibrato, permettendo ai soci di vendere la società.

In preparazione per il loro ruolo, Aimee, Raffi e Brigitte trascorrono del tempo con Whit, Claire e Simon, che stanno attraversando problemi personali nella propria vita: Whit sta lottando per ristabilire il contatto con la figlia Allison Yardshaw, che lo incolpa del divorzio con la madre; Claire è alla ricerca di donatori di sperma per concepire un bambino dopo aver trascurato la sua vita privata per anni; Simon sta combattendo il cancro in segreto, già presentatosi in passato, senza rivelarlo alla moglie che ha appena partorito un figlio. Oltre a lavorare per loro, i tre attori gli daranno consigli e gli spingeranno a risolvere le loro situazioni di vita. Nel frattempo Howard inizia con riluttanza a frequentare un gruppo di sostegno e fa amicizia con Madeleine, che ha perso la figlia Olivia per un tumore al cervello che ha portato alla fine del suo matrimonio. Lei condivide con Howard una nota del marito in cui le dice che vuole considerarla un’estranea; Madeleine dice a Howard che suo marito è riuscito a realizzare il suo desiderio.

Aimee, Raffi e Brigitte si confrontano con Howard, ancora una volta, e si scagliano contro di lui, in particolare Aimee, per essersi caricato del dolore causato dalla morte di sua figlia. Aimee indica con logica a Howard che deve permettere all’amore di essere presente nella sua vita; non si può vivere senza amore. Ciò ispira Howard per raggiungere Maddaleine ancora una volta. Lei parla del giorno in cui Olivia è morta, in cui una donna anziana in ospedale le ha parlato della “Bellezza Collaterale”: gli atti di gentilezza disinteressata che derivano dalle tragedie.

Il giorno seguente Howard partecipa ad una riunione con il consiglio di amministrazione in cui Whit, Claire Simon presentano le immagini ritoccate dei suoi incontri con Aimee, Raffi e Brigitte. Howard si rende conto che il video lo fa apparire mentalmente inadatto a gestire le cose e affari sulla società, ma si sente di esprimere la sua gratitudine per tutto quello che i suoi amici hanno fatto per lui, e promette loro che li sosterrà nei loro momenti di bisogno. Aimee, Raffi e Brigitte poi ricevono il pagamento offerto da Claire per i loro servizi, e Claire confida con Raffi che lei ha rinunciato a diventare madre, ma Raffi le assicura delle sue capacità e che ha ancora “tempo” per prendere la sua decisione.

Howard visita Madeleine ed è invitato in casa sua, dove essa lo convince a guardare un video di suo marito che gioca con la loro figlia, che risultano essere Howard e Olivia. Per il dolore Howard si era separato da Madeleine, e lei aveva accettato di diventare estranei assecondando il suo desiderio. Howard finalmente riconosce il nome e la condizione di sua figlia, e si impegna a ricostruire il rapporto con Madeleine. Più tardi, mentre Howard e Madeleine sono a piedi attraverso il parco, Howard si accorge di Aimee, Raffi e Brigitte, che orgogliosamente li osservano. Quando Madeleine si volterà, tuttavia, essi se ne saranno andati, mentre si comprende che è stata Brigitte la donna che prima ha parlato a Madeleine della “Bellezza Collaterale”.

Recensione

Vorrei iniziare questa recensione consigliandovi per prima cosa una canzone. La canzone in questione è degli One Republic- Let’s Hurt Tonight, la cui presenza è alla fine di questo film. Dopo di ché partiamo con questo bellissimo film.

Come protagonista abbiamo Howard interpretato da Will Smith, partendo dal fatto che c’è la presenza di questo attore come può non essere bello questo film. Il film in questione esamina in modo esponenziale il dolore e la paura che una persona può provare. Abbiamo il dolore dovuto al lutto, in questo caso di una figlia, c he ti distrugge dentro e non sempre si va avanti, avvolte le persone restano bloccate in quella situazione, entrano in una mondo tutto loro in cui vive solo il dolore e l’isolamento dovuto da esso, e infine si perde la cognizione del tempo e la memoria inizia a vacillare. Abbiamo anche un altro tipo di dolore, sempre nello stesso ambito cioè i figli ma in questo caso e dovuto al non poterne avere e alla paura di non essere all’altezza di questo arduo compito. Una terza prenza sempre dello stesso genere e quella di aver una figlia che non vuole più passare il tempo con il proprio papà poiché ha fatto soffrire l’altro genitore. Ed infine abbiamo il dolore dovuta dalla malattia cui siamo sempre riusciti a sconfiggere ma è arrivato il momento che vinca lei, la paura i lasciare le persone care, la donna che si ama e il figlio con cui si sa già che non vedremo crescere. Queste quattro tipologie, ossia Howard-Whit-Simon-Claire, vengono aiutati dalle astrazioni in cui crede Howard. Per “bellezza collaterale” in questo film si fa riferimento alla luce che irradiano le cose, allo splendore di un luogo a noi caro o da un incontro da cui nasce una meravigliosa luce, tutto questo e riferito al fortissimo senso di appartenenza alla vita che prima non si vedeva poiché era oscurata da dolore.

Collateral Beauty bisogna esaminarlo in profondo per capire il significato che porge a tutti gli spettatori che decido di guardarlo. Secondo me ognuno di noi dovrebbe guardarlo e rifletterci e magari arriveremo a capire ciò che svariate persone o che noi stessi, se ci troviamo in questa situazione, proviamo.

Trailer:

collateral beauty 

 

Saluti, Val❤

 

Annunci

3 pensieri su “Collateral Beauty 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...